Faccio a pugni con il mondo.
Tindi | Sicilia | 19 anni | Contraddittoria ed istintiva | Di poche, pochissime parole | Sorriso sulle labbra | J-Ax e Articolo31 | Illusa, delusa e confusa | Sarei dovuta nascere maschio | Romanticismo a modo mio.
  • Carissima mamma,

    Ci sta scassannu tri quarti e menzu ‘i minchia.

    • 9
    • 60
  • Comunque è una cosa meravigliosa incontrarci per caso e vedere spuntare quel sorriso sul tuo viso non appena mi vedi.
    E la tua mano tra i miei capelli quando con un bacio mi saluti.

    Mi fai stare bene, in un modo che nemmeno immagini.

    • 5
  • Sbaglio il modo di pormi, il tono, probabilmente anche lo sguardo addirittura.
    Quando mi incazzo vado su tutte le furie, grido, mando chiunque al diavolo, sono capace di dire le peggio cose.
    Non ci vedo più dalla rabbia.

    È una cosa che fa stare male anche me, cosa credete?!

    Passo sempre per quella acida, esagerata, sclerata e scassaminchia.
    Ma che posso farci?!

    È una questione di principi, di “giustizia”, rispetto.

    E sbaglio il modo, perché dovrei essere più diplomatica e composta. Ma non è nella mia natura.

    Anzi, a dirla tutta, ho paura di quella gente che non si scompone mai, che sa sempre cosa dire, che non urla e non parla in dialetto quando è su tutte le furie.
    Ho paura di loro perché sono calcolatori, freddi, non si lasciano sopraffare dalle emozioni, usano troppo il cervello.
    Ho paura perché non sono spontanei, sono falsi.

    Fidatevi invece di chi è il contrario, di chi urla e si incazza veramente tanto, di chi ci tiene a certe cose.
    Fidatevi, perché sono sinceri.
    Fidatevi, perché dopo due minuti gli passa tutto, perché se sapete come prenderli vi danno anche l’anima, perché sono cani che abbaiano ma non mordono, perché dicono quello che pensano e fanno quello che dicono.
    Fidatevi, e perdonateli se sono teste di cazzo come me.

    • 25
  • Anonimo asked : 37,38,58,67👍❤️

    37. Tattos e piercing che vorresti?

    Allora…come piercing mi piacerebbe quello al frenulo superiore delle labbra che se non sbaglio si chiama “smiley”, il dilatatore al lobo e diciamo che ci sto lavorando, poi sempre nell’orecchio mi piacerebbe il trago e l’helix (non assicuro che i nomi siano esatti, mi scuso ma non sono un’esperta).
    Per quanto riguarda i tatuaggi…vorrei un’ancora sul fianco, una penna bic sull’avambraccio, una frase di una canzone, un lucchetto dietro l’orecchio, una piuma quasi sul polso, una scritta diciamo sotto il reggiseno, non so come spiegare…un sacco si cose insomma :)

    38. Perché ti sei iscritto a Tumblr?

    In principio per curiosità, da quel momento ci sto per scrivere i miei pensieri e per ritrovarmi nei pensieri degli altri, per scrivere e sfogarmi…per avere un posto solo mio.

    58. Il tuo talento più strano?

    Talento?! Ahahah non saprei…so fare il verso del cuculo soffiandomi tra le mani.

    67. L’ultimo libro che hai letto?

    Fai bei sogni di Massimo Gramellini.


    Grazie per le domande! :D

    • 27
  • Cambia-menti.

    In principio, al liceo, eravamo quattro amiche, compagne di banco, di vita.
    Sempre insieme.

    Adesso una lavora, una studia a Firenze, una è la mia coinquilina che vabbè, e una sono io che non so che cazzo faccio.

    Ci sentiamo più o meno spesso anche se si sente che manca qualcosa.
    Ci siamo ripromesse di vederci ogni volta che la fiorentina torna in terra natia per le vacanze e ieri sera siamo uscite insieme.

    Ma si sente, si sente ad anni luce che manca qualcosa, parliamo del più e del meno: università, vecchi compagni, progetti futuri che non abbiamo, situazioni sentimentali che non ho.

    Io al solito non ho parlato molto, che non è normale perché quando ero con loro parlavo sempre senza problemi.
    Ieri sera è stato diverso.
    Sì, è vero che le amicizie sono per sempre, e so che noi quattro lo saremo ma…capita che tutto si affievolisce.

    Ad un certo punto ecco l’argomento che più odio ed evito: - ma tu invece, rivolte a me, niente ragazzi?

    No, cazzo. Io non ho ragazzi, non ho flirt, non mi sento con nessuno, non trovo nessuno interessante, non corro dietro nessuno…adesso mi viene il dubbio che forse sono asessuata (?) o qualcosa del genere per cui non ho interesse e non so creare rapporti e legami love con nessuno.
    E mi sta anche bene da un certo lato.
    Però mi fa incazzare l’insistenza che hanno nel chiedermi determinate cose, perché sanno già come sono e come la penso.
    Inutile infierire.

    Forse sono io, anzi sicuramente.
    Ma non mi sono sentita quasi per niente a mio agio, non sapevo che dire ed il fatto che loro mi dicessero di parlare e di “raccontargli qualcosa” mi ammutoliva ancora di più.

    Sarei voluta andare a casa subito, quasi non scoppiavo a piangere.

    Io ho qualche problema.
    Prima non ero così.

    Prima era prima…ed ora non so cos’è.

    • 6
  • E comunque è una grandissima stronzata quella che “in amore vince chi fugge”.
    Io sono sempre scappata, per codardia e paura, per tenermi i miei spazi e prendere il mio tempo.

    E in amore ho sempre perso.

    • 8
  • "Ci sono tante teste di minchia: teste di minchia che sognano di svuotare il Mediterraneo con un secchiello,
    quelle che sognano di sciogliere i ghiacciai del Polo con un fiammifero,
    ma oggi, signori e signore, davanti a voi, in questa bara di mogano costosissima, c’è il più testa di minchia di tutti: uno che aveva sognato niente di meno di sconfiggere la mafia applicando la legge!"

    Giovanni Falcone.
    Palermo, 18/05/1939 - Capaci, 23/05/1992

    Paolo Borsellino.
    Palermo, 19/01/1940 – Palermo, 19/07/1992.

    (via faccioapugniconilmondo)
    • 304
  • Quando i Lego diventano Arte.

    • 5
    • 5
  • Capisci di aver vinto quando sei in piscina con il tuo primo amore (?) e tra uno schizzo e l’altro, lui che prova ad “affogarti”, una gara a chi prende per primo la palla…tu non senti nulla. Non c’è più il cuore a mille, le farfalle e tutto il resto come accadeva tempo fa quando a scatenare tutto questo bastava un semplice sguardo.
    Capisci di aver vinto, di averlo finalmente dimenticato e fatto spazio.
    O forse hai solamente sotterrato le emozioni ed i sentimenti, per non farli più venir fuori…con nessuno…mai più.

    • 12
  • "Al mondo ci sono tre tipi di persone: gli uomini coglioni, le donne puttane, e chi sa scrivere.
    Il problema è che io non sono un coglione, non sono una puttana, e non so scrivere. Però so amare e quella non è una categoria ma un dono."
    Charles Bukowski. (via faccioapugniconilmondo)
    • 639
  • 11 Luglio 2014.
    Catania.
    Radio deejay coast to coast.

    Liti con i miei, tante.
    Momenti organizzativi.
    Sotterfugi improbabili.

    Notte quasi insonne e sveglia puntata ad un orario improponibile.
    Treno.
    Autobus.
    2 km a piedi perché non sapevamo a quale fermata scendere.
    Caldo.

    "Ma chi te lo fa fare?" "Sei pazza!"
    mi dicono, ma evidentemente non capiscono.
    A parte mia nonna che, il giorno dopo, mi ha detto “ma questo cantante deve essere importante se avete fatto tutti questi sacrifici per andarci”.
    Ecco: un applauso a nonna.

    Finalmente ecco il palco in lontananza.
    Ancora pochissima gente, sono quasi in prima fila!!!

    E chi l’avrebbe mai detto che io sarei andata ad un concerto?!
    Non che non mi piacciano, attenzione, ma non ho mai avuto quel gran desiderio che hanno molti.
    Mai, a parte adesso.

    A pensarci bene, non ho mai avuto nemmeno un “cantante preferito”, fino a quando non ho scoperto
    J-Ax.
    Insomma ragazzi, per lui ne vale la pena, eccome!
    Se potessi, andrei ad ogni sua serata o concerto che sia.

    J-Ax è stato semplicemente spettacolare!
    Più di quanto mi aspettavo.
    Una scarica di energia immensa che ha avvolto tutti noi.
    Sin dalle prove, che in pratica ha fatto un mini concerto per quei pochi che eravamo già sotto al palco.
    Non si può descrivere.

    Anche Rocco Hunt ha fatto del suo, eh. È stata quasi una rivelazione.
    Ha detto delle belle cose. Mi è piaciuto.

    E mentre cantava “Guardo il cielo per cercare chi purtroppo non c’è più, è un giorno nuovo anche per loro. E son sicuro che un sorriso l’ho strappato pure a voi lassù” mi stava per scappare la lacrimuccia.
    Un pensiero è andato a voi, lassù.

    Un pensiero mio costante sei stato tu, Lo.
    Perché se conosco Ax, se lo ascolto, se ho imparato ad apprezzarlo ed è presto diventato parte di me, è solo grazie a te.
    Perché se sono andata a questo concerto è stato un po’ anche per te, e sono sicura che anche tu eri lì, con una birra in mano e la maglia di Ax, con le tue battute e i tuoi sorrisi, con l’ansia e l’attesa di vedere e sentir cantare il tuo Omino Pazzo Pazzo.
    Quindi anche qui, ancora, anche adesso: grazie Lo!

    E io, per dirla tutta, non vedo l’ora che ci sia il prossimo concerto…a presto Ax! :)

    • 10
  • ""Sembra una stronzata, ma è profonda": hai appena descritto la mia carriera."
    J-Ax.
    • 17
  • "Vivere significa saper godere intensamente di ogni attimo. Vivere significa accettare sia le cose belle che quelle brutte. Io non ho paura di soffrire, perché so che la vita mi riserverà tanti momenti felici che trascorrerò in compagnia di chi mi vuole bene."
    Sailor Moon.
    • 29